side-area-logo

Cerca all’interno del sito

Video

15 ottobre 2014 - posato l'ultimo cassone di spalla di Malamocco
Si tratta dell'ultimo cassone di tutto il sistema Mose. L’operazione è stata eseguita in fase lunare di “quadratura”; ovvero di minima escursione di marea e di condizioni meteo ottimali. L’affondamento, infatti, avviene nel periodo di inversione della marea, quando la corrente è quasi nulla. Il cassone cala alla velocità di 40 centimetri al minuto e raggiunge il fondo marino dopo una discesa di circa un’ora. Il movimento viene controllato con tolleranze inferiori al centimetro. A quel punto, a circa 26 metri di profondità, gli operatori affiancano e giuntano la struttura agli altri cassoni. La barriera per l’alloggiamento delle paratoie è conclusa. Termina così tutta la fase di installazione dei 9 cassoni (7 di alloggiamento e 2 laterali, di “spalla”) previsti per la barriera di Malamocco. Tutti i cassoni sono stati realizzati nel cantiere provvisorio allestito a Santa Maria del Mare, sulla sponda sud della bocca di porto, dalla Grandi Lavori Fincosit (GLF), l’impresa del Consorzio Venezia Nuova che ha costruito qui 18 cassoni: 9 per Lido Sud e 9 per Malamocco.